Il motore a scoppio fa schifo !












Clicca mi piace e aiutaci a divulgare  Attenzione ! Se ti piace questa pagina seguici su FaceBook IL MOTORE A SCOPPIO FA SCHIFO e aiutaci a divulgare i contenuti 
E' un diritto morale divulgare il contenuto di questa pagina


C'è chi ancora si entusiasma,  per una cosa di cui ci si dovrebbe vergognare:

IL MOTORE A SCOPPIO

il motore a scoppio fa schifo, clicca per ingrandire

Prima di leggere questa pagina, riflettete che la fonte di energia più  utilizzata oggi è la combustione.
Il motore delle auto e di tutti i mezzi di trasporto è a scoppio il cui principio di funzionamento risale alla fine del 1700,  ma con un' elettronica che invanamente cerca di coprire l'obsolescenza di tale tecnologia.
Il motore rende meno del 30% in potenza utile, il resto viene sprecato in calore e inquinamento.

Questo significa dire che su 100 euro di pieno, 30 € servono per spostarti e 70 € vanno sprecati.
I veleni prodotti dal motore a scoppio uccidono piu' di 10.000 persone all'anno solo in Italia , poi il cambiamento climatico sta facendo il resto del lavoro.

LA RICERCA CONTRO IL CANCRO DEVE INIZIARE CON L'ELIMINAZIONE DI QUESTE TECNOLOGIE

Pensate al cambio meccanico della vostra auto, non è li per caso.

Siccome ha un basso rendimento (siamo nel 1800), ha bisogno di questo dispositivo per spostare il punto di coppia, infatti provate a partire con marce alte, a dimostrazione il motore si spegnerà.

Inoltre il cambio ha un' attrito abbastanza notevole che va ad influire sui consumi dell' auto. Purtroppo non si può fare a meno di tale dispositivi se si vuole utilizzare questo tipo di propulsori.
Il motore a scoppio puo' essere ironicamente paragonato a una persona che mangia solo il 30% del suo cibo e il restante 70% lo butta nell'immondizia. Poi al posto di correre con le scarpe da ginnastica utilizza scarpe di piombo e vestiti rigidi per ottenere il massimo attrito.
Scoprirete nel resto della pagina che i motori termici fanno acqua da tutte le parti oppure semplicemente fanno schifo e basta ! Diciamo che il loro posto migliore dove stare è il museo dell'automobile di Torino.
Per essere coerenti con l'attuale tecnologia dei motori termici, bisognerebbe comunicare con i segnali di fumo e non con i mezzi che abbiamo a disposizione internet, telefonini, tablet,  ecc.
Bisognerebbe che qualche associazione, chiederebbe delle donazioni, per eliminare tale tecnologia e far rispettare l'art 32 della Costituzione Italiana (art.32).  Grazie a questi motori oggi il cancro è una certezza.













UNA TECNOLOGIA CHE STA DISTRUGGENDO IL PIANETA


L’inquinamento atmosferico è arrivato a una soglia talmente alta che le mutazioni climatiche e i tumori sono talmente evidenti che e' impossibile far finta di nulla; eppure chi comanda continua a sfruttare l'imbecillità del popolo per continuare con queste tecnologie inquinanti a basso rendimento.

L'auto elettrica e' la soluzione ai problemi causati dal motore termico ma per motivi storici si preferisce le auto a motore a scoppio.
In questo video possiamo vedere come funziona un motore termico di un' automobile, continue esplosioni di cui solo il 20 % dell' energia utilizzata viene utilizzata, il resto e' spreco ed inquinamento.



Il pistone che sfrega contro la camera di combustione crea nanoparticelle metalliche che una volta entrate nel nostro corpo sono pericolose. L'attrito che si verifica tra i vari componenti di questo tipo di motore è impressionante.
Il Sistema frenante degli attuali veicoli è da criminale, pastiglie che per attrito arrestano le ruote, tramite dischi in acciaio che si consumano e te li respiri.
Informativi sui freni magnetici ecco il link



SI CHIAMANO MOTORI A SCOPPIO O BRUCIATORI A SCOPPIO ?

Solitamente capita che vengano inventati dei nomi per mascherare tecnologie altamente dannose alla salute e all'ambiente, al fine di farle apparire  innocue e ambientalmente sostenibili.

L' immagine sotto descrive perfettamente il motore a scoppio:




L'uomo primitivo per rappresentare l'obsolescenza del motore a scoppio, inventato agli inizi del 1800. Ancora utilizzato dopo 200 anni per mantenere in vita interessi economici e potere.
immagine presa dal sito di Loris http://www.shadow-system-coverup.com/















Anche le auto dovrebbero avere la stessa scritta del pacchetto di sigarette.
D'altronde la benzina è un monopolio di Stato come il tabacco.



Ricordo, più di 10.000 morti all'anno per colpa dell' inquinamento delle auto solo in Italia









Questo e' il principio di funzionamento del motore termico. I cassetti delle grande industrie automobilistiche sono pieni di tecnologie e brevetti, che a bassa energia e senza inquinamento possono sostituire questa specie di motore, che grazie alle sue emissioni e continui scoppi sta consumando l'ossigeno utile alla vita degli esseri viventi.



Sotto un' esperimento del Liceo Bocconi, per farvi capire cosa succede quando si brucia ossigeno.
Questo vale anche per caldaie a metano....e per tutte quelle tecnologie che per produrre energia bruciano l'ossigeno della nostra atmosfera.



















Ci prendono in giro con le parole

Un esempio classico sono gli inceneritori; quando si pronuncia questa parola viene in mente fumo nero e moltissima cenere e scorie inquinanti da smaltire e spesso si accomuna la parola inceneritore al cancro.
Se invece si cambia nome da inceneritore a termovalorizzatore (che e' la stessa cosa), magari una persona poco intelligente e intuitiva crede che sia una super tecnologia "VERDE" dei nostri tempi completamente pulita.

La stessa cosa vale per la benzina; il benzene e' una delle peggiori cause dell'inquinamento del nostro pianeta, pero' si chiama "benzina verde".

Se lo Stato fosse coerente, metterebbe una scritta nera in ogni pompa come quella per le sigarette.....

Ma secondo voi se un motore alimentato a derivati del petrolio, che disperde piu' del 70% in calore e dallo "scarto" della combustione produce energia cinetica (movimento), a piu' senso chiamarlo motore a scoppio o bruciatore    a scoppio ? Motore a scoppio = Stufa con le ruote.

Per esempio, un motore elettrico che e' veramente degno del nome "MOTORE", in cui l' 80-90% dell'energia elettrica viene trasformata in movimento e il restante 20% in calore senza emissioni di gas, al contrario dei bruciatori a scoppio delle auto moderne che molta gente compra e si vanta pure di aver preso una grossa cilindrata.

Se invece parliamo di bruciatori a scoppio della fine del 1700 (detti impropriamente motori), se aggiungete una centralina elettronica e migliorate i materiali arrivate a oggi,  sempre con gli stessi rendimenti del 1700.

Bisognerebbe cambiare la parola anche nei vocabolari da MOTORE A SCOPPIO A BRUCIATORE A SCOPPIO, visto che il rendimento maggiore lo vede il radiatore che provvede a dissipare i nostri soldi in calore e inquinamento.

In conclusione il bruciatore a scoppio non e' nient' altro che un convertitore denaro/calore  che con lo scarto produce del movimento, e per quella stessa energia si producono gas che da quasi 300 anni stanno distruggendo il nostro pianeta..

Se invece, consideriamo anche le risorse utilizzate per estrarre il petrolio, il rendimento energetico del motore a scoppio va in negativo, mentre va in positivo solo il guadagno dei potenti e qualche briciola lasciata per chi lavora per l'indotto petrolifero (i soliti 1000 euro al mese).

...in effetti si scalda l'aria come se mettessimo delle ruote a una stufa......











Il comune di Torino invita a tenere chiuse le finestre...invece di lottare contro la fabbricazione di ulteriori tecnologie inquinanti.

Loro guadagnano (politici, multinazionali dei farmaci, petrolieri...banchieri) e noi chiudiamo le finestre ! Chi guadagna dietro questo teatrino ?

Art. 32 della Costituzione Italiana: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

A Voi i commenti ! 




Quello che sta succedendo alla nostra atmosfera

Esperimento della candela, a cura dell' Istituto Bocconi


La combustione consuma l' ossigeno dell' aria per produrre anidride carbonica e acqua, che vengono rilasciati sotto forma di gas, ed una gran quantità di energia, che viene rilasciata sotto forma di luce e calore.
La salita dell' acqua allinterno dell bicchiere è dovuta alla diminuzione della pressione che si crea nel bicchiere rispetto a quella esterna (pressione atmosferica +-1000 mbar).
Così l'acqua viene spinta all'interno del bicchiere per compensare il calo di pressione che si verifica in seguito al consumo di ossigeno dell'aria, dal momento che la pressione dipende dal numero di molecole d'aria presenti e quindi diminuisce man mano che l,ossigeno viene consumato dalla fiamma. In un secondo momento, quando la fiamma si spegne, interviene anche il raffreddamento dell'aria che causa una ulteriore diminuzione della pressione. Questa diminuzione provoca quindi un ulteriore salita dell'acqua nel bicchiere.

Aggiungo, questo è quello che sta succedendo al nostro pianeta, i motori a scoppio stanno bruciando tutto l'ossigeno che le piante stanno producendo con fatica.